Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti?

Registrati per accedere ai contenuti riservati e iscriverti alla nostra newsletter

Brexit e protezione del consumatore

17/11/2020

Cosa succede dopo la Brexit se un consumatore conclude un contratto con un professionista/impresa con sede in UK (Paese terzo)? 

Il contratto è regolato dalla legge dello Stato dove risiede il consumatore; è possibile scegliere una legge diversa ma il consumatore NON può essere privato della protezione prevista dal suo paese di residenza.

In particolare, anche dopo la Brexit si continueranno ad applicare le direttive sulle pratiche commerciali sleali, sui diritti dei consumatori, sulle clausole abusive nei contratti, sulle vendite e sulle garanzie dei beni di consumo, sull'indicazione dei prezzi e sui pacchetti turistici.

Cosa significa questo in pratica?

  • Nei contratti con il consumatore residente nel territorio dell’Unione Europea, le imprese con sede in UK non potranno prevedere l’applicabilità di una legge diversa da quella dell’Unione o comunque inserire previsioni di minor tutela per il consumatore.
  • Gli organi giurisdizionali continueranno ad applicare il diritto dell’UE in materia di protezione dei consumatori.
  • Il consumatore potrà citare in giudizio l’impresa o il professionista davanti ad un giudice comunitario.

Qual è il problema?

Da gennaio 2021 il riconoscimento e l’esecuzione di una decisione di un organo giurisdizionale dell’Unione saranno regolati dalla legge del Regno Unito.

I meccanismi e gli strumenti che facilitano la risoluzione extragiudiziale delle controversie non saranno più disponibili per i professionisti o le imprese con sede in UK, in particolare le modalità di accesso alla risoluzione delle controversie online.

In qualità di operatore professionista con sede in UK

1. verifica le tue condizioni generali di contratto
2. sii consapevole del diritto del consumatore europeo di adire il giudice del proprio paese UE di residenza e di vedersi applicato il diritto dell’UE

 

In qualità di consumatore europeo

ricorda che hai diritto di vederti applicato il diritto dell’Unione e di poter adire Tuo giudice nazionale in caso di controversie.

Rubrica Brexit

Leggi gli altri articoli della rubrica o contattaci per maggiori informazioni.