Eleonora Lenzi

L’avv. Eleonora Lenzi collabora con lo Studio Legale Stefanelli&Stefanelli dal 1999, occupandosi principalmente di diritto delle imprese, D.Lgs. 231/2001, privacy e risoluzione alternativa delle controversie. Per quanto riguarda l’assistenza alle imprese, gestisce la contrattualistica in ambito commerciale e di appalti, il contenzioso, sia in ambito giudiziale, sia attraverso l’utilizzo di strumenti alternativi (ADR), la gestione e il recupero del credito nei confronti di privati e Pubbliche Amministrazioni.

L’avv. Lenzi segue altresì l’area privacy, assistendo le strutture e i professionisti nell’adeguamento dei processi interni al nuovo Regolamento europeo 2016/679 in materia di protezione dei dati.

Da Ottobre 2021 fa parte del dipartimento "Risk e compliance 231 in Sanità" . 

È responsabile interna del sistema ISO 9001:2015 per lo Studio Legale Stefanelli&Stefanelli. Mediatrice accreditata ai sensi del DM 180/2010, è esperta in negoziazione e mediazione tra imprese per la risoluzione dei conflitti.

Grazie alla significativa esperienza nell’implementazione di sistemi di gestione, riveste il ruolo di Organismo di Vigilanza ex D.Lgs. 231/2001 in importanti realtà aziendali.

Ultime pubblicazioni

23/02/2024

Posta elettronica e dipendenti: le indicazioni del Garante Privacy su raccolta e conservazione dei metadati

Programmi e servizi informatici usati dai datori di lavoro per la gestione delle e-mail possono raccogliere, in modo preventivo e generalizzato, i metadati relativi all’utilizzo degli account di posta elettronica dei lavoratori, come ad esempio, giorno, ora, mittente, destinatario, oggetto e dimensione dell’e-mail. Non solo, esiste il rischio che li conservino per un periodo di tempo molto esteso. Questo è quanto emerso da alcuni recenti accertamenti condotti dal Garante Privacy in merito al trattamento di dati personali nel contesto lavorativo.

30/01/2024

Come vanno indicate le basi giuridiche nell’informativa privacy?

Il Regolamento UE 2016/679 è pienamente operativo da cinque anni e l’aderenza nel rispetto ai principi del trattamento dei dati personali ha fatto enormi passi in avanti. Rimangono, però, ancora frequenti le violazioni e le conseguenti sanzioni.  Impariamo come evitarle.