E-COMMERCE: dal 1 settembre cambiano le regole per vendere on line in Russia

01/09/2015
Alessandra Delli Ponti

Legge N. 242-F3

A partire da settembre 2015 tutte le società che operano in Russia saranno tenute a gestire e proteggere i dati personali dei cittadini russi nel territorio del paese in base alle modifiche apportate alla legge N.242-F3.

La legge riguarderà tutti gli operatori di mercato che gestiscono i dati personali dei cittadini russi all'estero come ad esempio siti e-commerce che vendono un territorio russo o aziende operanti in Russia che utilizzano o forniscono soluzioni cloud.

La normativa riguarda il trattamento, che comprende la raccolta dei dati personali. In particolare “ogni operazione sui dati personali dovrà avvenire in tempo reale e attraverso centri informatici ubicati in Russia”.

In altri termini i siti internet che vendono in Russia dovranno adottare delle procedure tecniche di raccolta e archiviazione dei dati che comportino l’utilizzo di server ubicati in Russia.

Attualmente il Roskmomnadzor (Il Garante Privacy in Russia) ha avviato una serie di consultazioni con gli imprenditori per esaminare le difficoltà della nuova disposizione di legge, incluse tipologie di trattamento, modalità e procedure di controllo. Tuttavia, è assai probabile che occorreranno ancora parecchi anni prima che la Russia possa garantire agli utenti gli stessi standard di sicurezza esistenti nei paesi dell’Unione Europea.

 

Questo sito web utilizza dei cookies tecnici e cookies di terze parti, al fine di raccogliere informazioni statistiche sugli utenti. Per saperne di più e per la gestione di tali cookies, clicca qui. Se prosegui la navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio, di un'immagine o di un link) manifesti il tuo consenso all'uso dei cookies e delle altre tecnologie di profilazione impiegate dal sito. Per nascondere questo messaggio clicca qui.