Adriano Colomban

Aree Legali

L’avv. Adriano Colomban collabora con lo Studio Legale Stefanelli&Stefanelli principalmente in materia di diritto delle imprese e del lavoro, appalti pubblici, gestione e recupero del credito.

Per quanto riguarda gli appalti pubblici, si occupa della fase preliminare di partecipazione alle procedure concorsuali d'appalto, della successiva fase d'esecuzione del contratto, nonché dell’eventuale fase di contenzioso giudiziale ed arbitrale, con patrocinio legale in tutto il territorio nazionale. Gestisce inoltre gli aspetti civili, giuslavoristici e amministrativi correlati all'attività dell'imprenditore.

Ha frequentato la Scuola di Alta Formazione in Diritto del lavoro, Sindacale e della Previdenza Sociale dell’AGI (Associazione Giuslavoristi Italiani), la Scuola C.S.I.M.A. Centro Studi Indirizzo Magistratura Avvocatura in Bologna. In ambito post-universitario ha conseguito presso l'Alma Mater Studiorum dell'Università di Bologna un Master Internazionale di Studi sulla Filantropia e l’imprenditorialità Socialmente Responsabile e ha partecipato al Corso di Alta Formazione Tributaria tenuto dalla stessa.

È autore di articoli e approfondimenti giuridici in riviste di settore, e partecipa come docente a seminari e master, principalmente in materia di appalti, legislazione anticorruzione e gestione del credito.

Ultime pubblicazioni

01/12/2022

Al via il Fascicolo Virtuale dell’Operatore Economico (FVOE) per le gare ad evidenza pubblica

E’ stato attivato il Fascicolo Virtuale dell’Operatore Economico (FVOE), così rendendo concretamente operativa la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici (BDNCP). Un salto avanti, almeno dal punto di vista tecnologico, per la semplificazione delle procedure di verifica dei requisiti partecipativi degli operatori economici.

ANAC, deliberazione n. 464 del 27/07/2022

09/11/2022

Reato molto risalente nel tempo: deve essere comunicato in fase di gara?

Alcuni operatori economici ritengono che i reati penali, quando relativi a fatti molto risalenti nel tempo, non vadano comunicati alla Stazione Appaltante. Cerchiamo di capire se tale ragionamento può essere corretto.

Cons. Stato, sez. IV,  07/10/2022, nr 8611