il valore del network, la forza dell'esperienza
NUOVA PRIVACY COSA OCCORRE SAPERE

Il progetto editoriale dello Studio Legale Stefanelli&Stefanelli per approfondire gli effetti del nuovo Regolamento UE 2016/679

Lo Studio
Il valore del network, la forza dell'esperienza

I punti di forza del nostro Studio

Lo Studio
Efficacia ed efficienza al servizio del cliente
FINALISTI AREA CENTRO
Un ambito riconoscimento

Lo Studio Legale Stefanelli&Stefanelli tra i finalisti dei TopLegal Awards 2016 "Studio dell'anno"

4° LINEA-GUIDA “Procedure per l'affidamento dei contratti d'importo inferiore alle soglie comunitarie, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici

Andrea Stefanelli-
15 nov 2016

Delibera ANAC 26/10/2016, n. 1097

L'art. 36 del D.Lgs.n. 50/2016 regolamenta gli appalti cd. “sottosoglia”, quelli che nel vecchio D.Lgs. n. 163/2006 erano disciplinati dagli artt. 121-125.

Detto articolo prevede, come noto, tre diversi tipologie di affidamenti (comma 2°), ovvero: [...]

Appalti-

DISPOSITIVI MEDICI, DATA PROTECION E CYBERCRIME

Silvia Stefanelli-
14 nov 2016

Dispositivi medici, data protection, e cybercrime: tre argomenti oggi strettamente collegati.

Lo stimolo a scrivere questo articolo (postato anche sul mio profilo LinkedIN) mi è venuto nel corso del convegno organizzato da APHIM al CNR di Pisa su  "Privacy, diritti e salute nella Pubblica Amministrazione del futuro"

Nel corso del convegno in relatore ha ricordato che all’inizio dell’anno 2016 il più importante ospedale di Hollywood ha subito un “furto informatico” delle cartelle cliniche [...]

sanità- Nuove Tecnologie-

OGGETTO GARA: quando e come è possibile modificarlo

Andrea Stefanelli-
14 nov 2016

Cons. Stato , III°, 3/11/2016, n. 4613

La questione oggetto del contenzioso in commento è molto interessante, per cui merita un'approfondita analisi per comprendere appieno la portata della decisione assunta. Un'amministrazione bandiva una gara per la fornitura di un'apparecchiatura, che veniva aggiudicata ad una concorrente, ma la 7° classificata ne contestava la vittoria, ricorso tuttavia rigettato dal TAR Lazio. Sennonchè, a seguito dell'accorpamento di alcuni suoi uffici, la P.A. appaltante constatava che l'apparecchiatura acquisita non le occorreva piu', per cui revocava l'affidamento. [...]

Appalti-

SOCCORSO ISTRUTTORIO ANCHE PER OFFERTA TECNICA: primi segnali di apertura?

Fabio Caruso-
14 nov 2016

T.A.R. Piemonte, II°, 25/10/2016, n. 1333

Costituisce principio generale quello secondo cui il c.d. dovere di soccorso ex art. 46 comma 1 ter D.Lgs. n. 163/2006 (ora art. 83, comma 9° Nuovo Codice) debba intendersi limitato a consentire la "sanatoria" di difformità e carenze di carattere meramente formale e come tali, quindi, inidonee a violare la par condicio tra i concorrenti, non potendo con esso tuttavia supplirsi a sostanziali carenze dell'offerta presentata. [...]

Appalti-

DISCREZIONALITA': la determinazione dei requisiti di capacità tecnica ed economica è sempre espressione di discrezionalità tecnica

Fabio Caruso-
14 nov 2016

T.A.R. Bologna, II°, 8/11/2016 n. 917

E' sindacabile la scelta dell'amministrazione in merito alla determinazione dei requisiti di capacità tecnica e finanziaria? La sentenza in commento si dimostra in linea con un consolidato indirizzo giurisprudenziale, che considera la determinazione dei requisiti da parte delle S.A. quale espressione di discrezionalità tecnica e pertanto insindacabile dal Giudice Amministrativo, ad eccezione dei casi in cui l'esercizio di tale discrezionalità appaia manifestamente illogica e arbitraria. [...]

Appalti-

STUDI ODONTOIATRICI: COLLABORATORI A PARTITA IVA, quali obblighi?

Andrea Marinelli- Silvia Pari-
14 nov 2016

Articolo pubblicato sulla Sanità 24 - Il sole 24 ORE 15-21 novembre 2016

Quali sono le regole per cambiare gli importi versati ai sanitari collaboratori di struttura? Se il titolare della struttura decide di modificare gli importi pagati ai collaboratori lo può fare verbalmente o deve farlo per iscritto? Questo il quesito posto al giudice di Vicenza in una causa di lavoro incardinata da un collaboratore nei confronti del titolare di una struttura odontoiatrica.

Sul punto - che coinvolge moltissime realtà in Italia, dato atto anche di una carenza di disciplina specifica e di Acn di settore - la decisione del tribunale di Vicenza 25 ottobre 2016 n. 683 [...]

Lavoro- sanità-